This website uses third party cookies to improve your experience. If you continue browsing or close this notice, you will accept their use.

Euro support SEP's manifesto

In a conjunct manifesto written by a group at the LUISS School of European Political Economy (SEP) and published by il Corriere della Sera on April 9, 2014.

EuroCaro Direttore,

Più le elezioni europee si avvicinano e più la campagna elettorale viene dirottata sul tema dell’uscita dell’Italia dall’euro. E' giusto chiedere che la politica condotta nell’area dell’euro produca soluzioni più efficienti per l’Italia e per gli altri Stati membri di quelle degli anni passati. Ciò non toglie che uscire dall’euro aggraverebbe i problemi italiani, metterebbe a rischio l’integrità della costruzione europea e impedirebbe di proporre politiche alternative rispetto a quelle attuali.

L'entrata dell’Italia nell'euro non era stata il frutto di sogni astratti di alcuni idealisti o dei complotti di speculatori finanziari. Fu la scelta consapevole del Parlamento Italiano per porre fine a due decenni di turbolenze monetarie e di disordine delle finanze pubbliche; la scelta di un paese fondatore che non voleva essere escluso dal processo di integrazione. Prima dell'unione monetaria, le periodiche svalutazioni del cambio avevano portato l'inflazione in Italia oltre il 20 per cento, senza migliorare durevolmente la competitività. Deficit di bilancio elevati e crescenti (fino a due cifre) avevano solo fatto aumentare a dismisura il debito pubblico, di cui tuttora paghiamo gli oneri gravosi, senza promuovere una crescita stabile. I tassi d'interesse erano arrivati a livelli proibitivi per i mutui delle famiglie e il credito alle imprese. Chi propone l'uscita dall'euro vuole in realtà tornare a quel modo di governare l'economia che la storia ha già condannato come fallimentare.

I vantaggi dell’autonomia monetaria si rivelerebbero illusori. Al fine di contenere brusche fluttuazioni del cambio e di evitare fughe precipitose dei capitali, i responsabili delle politiche economiche italiane sarebbero infatti costretti a inseguire le politiche scelte dalle aree dell’euro e del dollaro.

Reintrodurre la lira significherebbe imporre ai cittadini italiani la conversione dei loro risparmi nella nuova moneta, destinata a perdere di valore nei confronti dell’euro. Gli italiani subirebbero dunque una svalutazione dei risparmi. Inoltre, la conversione dall’euro alla lira non potrebbe modificare le condizioni dei prestiti contratti dai residenti italiani nei confronti del resto del mondo. La svalutazione della lira determinerebbe quindi un aumento del valore dei debiti verso l’estero degli italiani, ponendo imprese e famiglie di fronte al rischio di insolvenza, con effetti a catena sul resto del sistema economico.

Il passaggio dall’euro alla lira non risolverebbe i problemi strutturali che da anni attanagliano l’economia italiana: dalla rigidità dei mercati dei beni all’inefficiente utilizzo delle risorse umane; dal basso livello di scolarizzazione e di investimenti in ricerca alla produttività stagnante; dall’eccesso di regolamentazione burocratica che scoraggia gli investimenti produttivi all’arretratezza infrastrutturale; dalla lentezza della giustizia alla mancanza di concorrenza nei servizi locali, fino alla corruzione dilagante. Sono questi i veri nodi che occorre affrontare per ritornare alla crescita, combattere la disoccupazione, dare un futuro ai giovani. L’euro non ne ha colpa.

Al contrario: l’uscita dall’euro rafforzerebbe la parte meno competitiva del paese, quella meno aperta all’innovazione e maggiormente arroccata a difesa di privilegi che non hanno più ragione di essere. Sarebbe una fuga all’indietro verso una società più chiusa e introversa che danneggerebbe soprattutto i più giovani e le fasce più deboli della società.

Ritenere che si possa uscire dall’euro e al contempo rimanere a far parte a pieno titolo dell’Unione è una pura illusione. Da un lato l’Italia verrebbe emarginata e isolata. Dall'altro, l’uscita dell’Italia indebolirebbe gravemente l’Europa in una fase storica cruciale in cui ha semmai bisogno di compattezza per far fronte alla nuova instabilità politica che sorge alle sue frontiere.

In conclusione, la proposta di uscire dall’euro, come se questa fosse una ricetta magica, non solo è basata su premesse sbagliate, ma distoglie l’attenzione dai reali problemi del paese e toglie alla politica la responsabilità di fare proposte concrete per risolverli. Impedisce all’Italia di contribuire ai necessari cambiamenti della politica europea per contrastare la deflazione, la disoccupazione di massa e la stagnazione.

L’Europa, e l’euro, non sono certo costruzioni perfette. Ma si possono migliorare solo partecipandovi a pieno titolo.

Lorenzo Bini Smaghi, Franco Bruni, Marcello De Cecco, Jean-Paul Fitoussi, Marcello Messori, Stefano Micossi, Antonio Padoa Schioppa, Fabrizio Saccomanni, Gianni Toniolo

I firmatari collaborano, a vario titolo, alla Luiss School of European Political Economy (SEP). Quanti intendono aderire alle posizioni qui espresse, possono sottoscriverle inviando un e-mail a SEP@Luiss.it.

Adesioni

1 Christian Acerbi
2 Gian Carlo Annovati
3 Luca Ajroldi
4 Cinzia Alcidi
5 Camilla Amalfitano
6 Michele Bagella
7 Sauro Baistrocchi
8 Eugenio Barcellona
9 Franco Bassanini
10 Salvatore Bazzana
11 Tiziano Carlo Bellemo
12 Duilio Benvenuti
13 Roberto Bergoglio
14 Cristina Bernardis
15 Carlo Bernini Carri
16 Nevio Bertini
17 Sergio Bianchi
18 Denis Bidinost
19 Paolo Biffis
20 Francesco Bilancia
21 Filippo Bini Smaghi
22 Michele Biolcati
23 Andrea Bissanti
24 Andrea Bitetto
25 Pietro Boco
26 Andrea Bodrito
27 Fabio Bongiovanni
28 Marzio Bonomo
29 Marco Borgonovo
30 Paolo Bortolini
31 Alberto Bortolotti
32 Luigi Borzacchini
33 Marco Bovo
34 Eva Bovolenta
35 Franco Bregoli
36 Piero Bronzi
37 Flavio Brugnoli
38 Federico Brunelli
39 Pietro Bruno
40 Domenico Buccella
41 Danilo Buffoni
42 Angelo Buizza
43 Carlo Buscaglione
44 Andrea Butera
45 Valerio Caciagli
46 Giovanni Caggiano
47 Pietro Calamia
48 Guido Calcagno
49 Mario Campli
50 Paolo Canofari
51 Fabrizio Capanna
52 Ilaria Capuzzo
53 Giovanni Carrer
54 Giuseppe Casadio
55 Edi Casarin
56 Roberto Castelli Dezza
57 Florence Castiglioni
58 Michele Cavadini
59 Giuseppe Cavazzana
60 Giuliano Cazzola
61 Giuliano Cazzola
62 Giacomo Ceccone
63 Nicola Ceci
64 Mario Centorrino
65 Riccardo Chiaberge
66 Roberto Chiamenti
67 Alberto Chilosi
68 Annibale Chiriaco
69 Rocco Chirivì
70 Mario Chiti
71 Mario Pilade Chiti
72 Nicola Cicala
73 Vittorio Coda
74 Ermanno Codazzi
75 Fabio Colasanti
76 Fabio Colasanti
77 Saverio Collura
78 Gianfranco Colombi
79 Romano Colombini
80 Giuliana Colombo
81 Oscar Vito Colonna
82 Paolo Colpani
83 Francesco Condò
84 Filippo Coraducci
85 Cesare Corbelli
86 Giorgio Corbellini
87 Giacomo Correale Santacroce
88 Domenico Corso
89 Mario Corvo
90 Giovanni Costa
91 Terenzio Cozzi
92 Massimiliano Cozzi
93 Andrea Crenna
94 Edoardo Croci
95 Tommaso Cuzzolin
96 Luca D'Addea
97 Gianpiero D'Alia
98 Martinetti Daniele
99 Francesco Daveri
100 Maria De Divitiis
101 Mainardo De Nardis
102 Beniamino De Nardo
103 Francesco de Stefano
104 Carmela Decaro
105 Marcello Degni Dorsoduro
106 Giancarlo Del Bufalo
107 Pompeo Della Posta
108 Roberto Delle Piane
109 Fausto Di Campli
110 Marina Di Giacinto
111 Marco Di Luca
112 Guido Di Massimo
113 Pietro Di Muccio De Quattro
114 Mario Di Venti
115 Gaetano Donà
116 Leonardo Donati
117 Antonio Donato
118 Maeve Doran
119 Claudio Erroi
120 Lorenzo F.Pace
121 Claudio Fassio
122 Marco Faustinelli
123 Egidio Fedele
124 Flavio Felice
125 Mara Felicori
126 Francesco Ferrante
127 Pasquale Ferrara
128 Giovanni Ferrero
129 Francesca Ferretti
130 Ilario Finis
131 Giuseppe Forlenza
132 Enzo Fornari
133 Elsa Fornero
134 Nicolò Fraccaroli
135 Rodolfo Franciolini
136 Stefano Frega
137 Vittorio Frescobaldi
138 Giuseppe Frezza
139 Adelfino Frison
140 Ludovico Fulci
141 Mauro Gagliardi
142 Paolo Galletti
143 Giampaolo Galli
144 Matteo Gallizio
145 Marcello Gasco
146 Giuseppe Gatti
147 Guido Gazzola
148 Romeo Gentile
149 Piero Ghiringhelli
150 Francesco Giacomin
151 Roberto Giannarelli
152 David Ginn
153 Guido Gino
154 Mariano Giordano
155 Christian Giordano
156 Alessandro Giovannini
157 Mario Girotto
158 Angelo Giubileo
159 Cesare Giussani
160 Paolo Gradi
161 Antonino Graglia
162 Stefano Grassi
163 Roberto Grecchi
164 Marina Grossi
165 Ugo Grottoli
166 Franco Guazzoni
167 Massimo Guerrieri Paleotti
168 Roberto Gusmerini
169 Giovanni Iabichino
170 Pietro Ichino
171 Rino Impronta
172 Rino Impronta
173 Luca Landoni
174 Matteo Laruffa
175 Pietro Lavino
176 Francesco Leone
177 Eligio Levi
178 Cesare Liotta
179 Silvestro Lizza
180 Francesco Longoni
181 Marco Loredan
182 Mario Lorenzi
183 Benedetto Lorito
184 Marco Lossani
185 Raffaele Lovero
186 Oscar Magrassi
187 Raimondo Maiani
188 Marzio Maione
189 Claudio Maitz
190 Paolo Malacarne
191 Lodovico Malavasi
192 Francesco Malpede
193 Giuseppe Mammarella
194 Andrea Manzella
195 Elisabetta Marcovich
196 Maurizio Maria Sola
197 Franco Marinello
198 Matteo Marini
199 Gianni Marongiu
200 Giovanni Marsilio
201 Alberto Martinetti
202 Giuseppe Martini
203 Ferruccio Marzano
204 Pietro Marzotto
205 Vincenzo Mastrodonato
206 Francesco Mattaboni
207 Sergio Mattiuz
208 Domenico Mazzamurro
209 Luciano Mazzoni
210 Ferdinando Meacci
211 Maurizio Melani
212 Besander Merlika
213 Cesare Merlini
214 Cesare Merlini
215 Maurizio Metzler
216 Giorgio Minetti
217 Daniele Mitolo
218 Salvatore Modica
219 Mattia Modonesi
220 Andrea Monorchio
221 Monica Montella
222 Jonathan Monti
223 Alessandro Monti
224 Renzo Morera
225 Luciano Motta
226 Franco Musci
227 Aurelio Mustacciuoli
228 Marco Alberto Mutinelli
229 Lorenzo Nannetti
230 Massimo Negri
231 Ferdinando Nelli Feroci
232 Paolo Neri
233 Marinella Neri Gualdesi
234 Marinella Neri Gualdesi
235 Alberto Nicolello
236 Odescalchi
237 Enrico Oggioni
238 Vittorio Oliva
239 Fausto Orlando
240 Marco Paganotto
241 Emanuele Paglialunga
242 Giorgio Pagliani
243 Alberto Pagliarini
244 Giuseppe Palvarini
245 Luca Pannuzzi
246 Pasquino Pasquale
247 Giulia Pastorella
248 Marco Patriarca
249 Massimo Pauri
250 Alberto Pegoraro
251 Fabrizia Peirce
252 Gino Pellizzari
253 Simona Pergolesi
254 Daniela Perini
255 Riccardo Perissich
256 Maria Pia Petricca
257 Giuseppe Pezzin
258 Valentino Piazzi
259 Fabio Picciolini
260 Italo Pierdominici
261 Eugenio Pino
262 Lino Pogliaghi
263 Edoardo Pollini
264 Mattia Porcu
265 Massimo Prasca
266 Franco Praussello
267 Goffredo Prestini
268 Massimo Ragazzini
269 Riccardo Ranza
270 Lupo Rattazzi
271 Mariagrazia Ravasio
272 Giancarlo Repetto
273 Roberto Ricciuti
274 Lorenzo Ricotti
275 Rodolfo Righi
276 Gianmarc Rivoli
277 Giuseppe Roma
278 Giuseppe Romaniello
279 Franco Rositi
280 Franco Rossi
281 Emilio Rossi
282 Emilio Rossi
283 Piero Rubino
284 Lorenzo Ruffatti
285 Michele Rusca
286 Donato Sabia
287 Carlo Sala
288 Giovanni Sali
289 Ferdinando Salleo
290 Maria Teresa Salvemini
291 Silvia Samuelli
292 Carlo Santini
293 Stefano Saraceno
294 Giorgio Saretto
295 Eugenio Sarti
296 Franco Saullo
297 Alessandro Savorana
298 Nicola Sbano
299 Stefano Scaccia
300 Georg Schedereit
301 Clara Sella
302 Stefano Silvestri
303 Antonio Silvestri
304 Federico Solfaroli Camillocci
305 Giovanni Somogyi
306 Licia Soncini
307 Gianni Spigno
308 Vera Spini
309 Agenzia Stampa
310 Massimo Stroscio
311 Piergiulio Taino
312 Rocco Tancredi
313 Dino Terenziani
314 Leonardo Terra
315 Paolo Terrani
316 Giorgio Tescari
317 Enzo Tieri
318 Roberto Toffoli
319 Vincenzo Torlasco
320 Gianluigi Tosato
321 Ugo Tovaglieri
322 Pia Trona
323 Ruggero Ubertalli
324 Enrico Vaccari
325 Gian Luigi Vaccarino
326 Chiara Valdesolo
327 Simone Vannuccini
328 Claudio Venanzetti
329 Andrea Venanzetti
330 Adriano Verlato
331 Marco Vezzani
332 Cesare Vezzoni
333 Paolo Via
334 Armando Villani
335 Franco Viola
336 Marco Viti
337 Giorgio Vittadini
338 Guido Zaccarelli
339 Francesco Zanuttini
340 Augusto Zodda
341 Giuseppe Zuccatelli