This website uses third party cookies to improve your experience. If you continue browsing or close this notice, you will accept their use.

M. Messori: Prestiti o "doni"? Cosa serve all’economia italiana dall’Europa

Secondo il recente DEF redatto dal Ministero dell’Economia e Finanze (MEF), nel 2020 l’economia italiana sta subendo una forte recessione (circa - 8% nel 2020) che sarà solo in parte compensata dalla ripresa del 2021. Tali andamenti stanno portando il rapporto Debito Pubblico/PIL al di sopra della soglia del 155%.

La conseguenza è che, se non vi fossero fonti alternative di finanziamento a favore dell’Italia, nel 2020 il nostro governo dovrebbe offrire sul mercato primario titoli aggiuntivi del debito pubblico (aggiuntivi rispetto a quelli già previsti per la sostituzione dei titoli in scadenza sul preesistente stock di debito pubblico) per un ammontare pari a circa 320 miliardi di euro. In quel caso, il valore dei collocamenti sul mercato di titoli italiani del debito pubblico dovrebbe quasi raddoppiare, entro dicembre 2020, rispetto a quanto previsto prima della pandemia (DEF 2019).

Click on the PDF file below to continue reading the document. An English version is also available.

AttachmentSize
Prestiti o doni. Cosa serve alleconomia italiana dallEuropa. MM .pdf166.89 KB
Loans or gifts. What the Italian economy needs from Europe. MM.pdf162.03 KB
Presentation Slides.pdf47.15 KB